Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

In poche parole tutto il mondo delle tavole originali Disney: da Barks a Scarpa, da Gottfredson a Carpi, passando da Taliaferro, Don Rosa Cavazzano, Asteriti, De Vita, Chierchini, Gatto e tutti gli altri autori che per decenni hanno alimentato l’immaginazione di almeno 3 generazioni.

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda fullhouse » 15/09/2012, 22:33

Ciao Luciano, sono Paolo Macedone. Come ricorderai, io ti commissionai una copertina ispirata a quella storia, e ne sono ancora molto contento. Però, ripeto, mi piacerebbe avere anche la prima tavola che hai rifatto: mi fa un po' sognare l'infanzia, di quando la lessi (anzi la guardai solamente all'inizio, perché non sapevo ancora leggere) nel classico che la ristampò...
fullhouse
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 08/09/2012, 23:11

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda Luciano Gatto » 15/09/2012, 23:28

A Giulio faccio presente che tavole originali che sintetizzano storie famose le ho realizzate, vedi la risposta di Paolo Macedone, e ho intenzione di farne ancora anche senza avere un compratore e solo per il piacere di realizzare un disegno che le ricordi insieme al Collega che le ha disegnate.
Non essendo un collezionista non conosco né capisco quanto essi "vedono o sentono" promanare dagli originali, ma penso che il ricordo di un autore amato e la sua opera sia più rafforzato da una tavola seppur clonata che dalle pagine di un fumetto.
Ripeto: purtroppo non sono un collezionista ma solo uno che ricorda parte del suo passato.
Per quanto riguarda la clonazione di tutta la storia "Topolino e l'unghia di Kalì" l'idea, come ho già scritto, non è per niente accantonata e se riuscirò a portarla a termine rimarrà in mia mano, o in altre, in ricordo di quanto eseguito con Romano agli inizi della mia carriera di disegnatore di fumetti.
In fine devo dire che le tavole esposte non sono in vendita, se riuscirò a dare nuova vita a tutta la storia lo saranno solo per chi vorrà averla.
Ciao.
Luciano Gatto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15/09/2012, 11:59

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda giulio » 16/09/2012, 8:24

Al maestro Gatto.
Certo che so che lei ha già fatto delle illustrazioni ispirate a storie famose, d'altronde io la seguo da diversi anni, anche perchè mi sa che sono stato uno dei primissimi ad acquistare una sua illustrazione. E conosco bene anche la splendida tavola che ha fatto per Paolo: ogni volta che vado nel suo studio ci sbavo dietro... :D.
Il fatto delle illustrazioni che le avevo detto era inteso in questo senso (io gliela butto lì... ;) ): fare un numero limitato di illustrazioni (tipo 10, 20) ispirate all'Unghia di kalì, numerarle e metterle sul mercato. Ecco questo avrebbe un valore collezionistico e anche bibliografico della sua produzione artistica.
Purtroppo il rifacimento delle tavole per noi collezionisti è, tanto per fare un esempio, come per un collezionista di orologi comprarsi un cosiddetto "rolex replica": magari è fatto benissimo e chi lo vede non capisce che non è originale, però il collezionista non potrà mai esserne soddisfatto.
Ma questo penso che valga per qualsiasi campo collezionistico non solo per gli orologi o le tavole originali.
Purtroppo lei non colleziona e quindi non può avvertire quel piacere di avere tra le mani un oggetto storico, perchè, non dimentichiamocelo, una tavola originale Disney spesso porta con sè anche 50/60 anni di storia italiana.
In pratica è come se alle tavole rifatte mancasse l'anima: magari il corpo è perfetto e anche meglio dell'originale, però per i collezionisti anche gli oggetti hanno un'anima...
Lo so, non dica niente, noi collezionisti siamo gente strana... ;)
Con affetto, Giulio
giulio
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 28/08/2012, 19:00

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda DYD666 » 16/09/2012, 8:36

giulio ha scritto:Salve maestro Gatto, la ringrazio di essere intervenuto sul forum.
Visto che la discussione sta prendendo piede vi dico anche la mia.
Purtroppo devo dire che conoscendo la maggior parte dei collezionisti di originali Disney italiani, io penso che pochi sarebbero disposti ad acquistare una tavola rifatta. In effetti il collezionista spesso vuole sentire "la storicità" che c'è dietro una tavola e non si accontenta di un semplice impatto visivo.
Quindi, prescindendo dalla bravura nel rifare una tavola e dalla valutazione che come ha sottolineato Paolo deve essere giustamente alta perché il lavoro di una grande maestro del fumetto italiano va sempre ricompensato, io penso che almeno allo stato attuale del mercato italiano un collezionista preferisce non avere niente di una storia anziché avere un originale di cui non sente il fascino storico.
A me personalmente, la prima tavola della storia rifatta dal maestro Gatto non mi dispiacerebbe averla in collezione, ma questo solo perché la vedrei come un'illustrazione a sé stante. Una tavola interna non ce la farei neanch'io a tenermela, ed infatti la tavola che ho avuto di Chierchini poi l'ho data via.
Francamente preferirei avere una bella illustrazione che ricorda la storia. Ecco, da collezionista, secondo me maestro Gatto susciterebbe più interesse collezionistico ad esempio fare un certo numero di illustrazioni ispirate alla storia: questo sì che avrebbe un valore artistico, un valore economico e anche un valore collezionistico.
Anche perchè questo tipo di produzione artistica s'inserirebbe in quella tradizione Disney, iniziata con Barks, di autori che hanno omaggiato alcune delle loro storie più importanti con dipinti o illustrazioni.
D'altronde anche quasi tutti gli originali di Barks sono andati distrutti e lui, quando vide che si poteva tirare su qualche soldo con gli originali si mise a dipingere: non mi pare che che abbia mai rifatto qualche sua storia.
Chiudo facendo un ultimo appunto riguardo il puro aspetto economico delle tavole: come ho detto sono d'accordo con la valutazione di Paolo di 300/350 euro per quelle 3 tavole che lei ha rifatto, ma non dimentichiamoci che "l'unghia di kalì" è lunga una cinquantina di tavole... quindi, sempre partendo dalla mia conoscenza del mercato, le dico che è praticamente impossibile riuscire a vendere tutte le tavole della storia a un prezzo così importante. rischierebbe di fare un lavoro immane e non vedere ricompensato in maniera adeguata il suo lavoro.
Io resto convinto che una serie di illustrazioni ispirate alla storia siano più interessanti, sia dal punto di vista economico che collezionistico.



QUOTO GIULIO IN TUTTO E PER TUTTO, COME SE LA RISPOSTA L'AVESSI SCRITTA PERSONALMENTE.
AGGIUNGO INOLTRE CHE I RIFACIMENTI SOPRATTUTTO QUELLI D'AUTORE ANCHE SE REALIZZATI CON GLI INTENTI PIU' NOBILI SONO L'INCUBO DI TANTI ONESTI COLLEZIONISTI CHE HANNO IL TERRORE DI TROVARSELI, DOPO DIVERSO TEMPO, RIFILATI COME ORIGINATI NELLE SITUAZIONI PIU' STRANE (I TIMBRETTI O SIMILI SUL RETRO TIPO "COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE" POSSONO ESSERE CANCELLATI O ABILMENTE OCCULTATI).
NON TUTTI I COLLEZIONISTI CON IL TEMPO SONO A CONOSCENZA CHE QUELLA CERTA TAVOLA E' ANDATA DISTRUTTA E PERTANTO SIAMO IN PRESENZA DI COPIA.
ALTRO ENIGMA, MA POI QUANTE COPIE CI SONO IN GIRO?
DYD666
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 08/09/2012, 9:00

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda fullhouse » 17/09/2012, 9:14

Per quanto riguarda il giusto dubbio su "quanti rifacimenti ci sono in giro?", posso rispondere tranquillamente: uno solo e dichiarato, da Chierchini (un po' ci ha giocato però).
Le tavole recuperate in extremis dal macero sono impossibili da rifare, a meno di essere dei maestri come Gatto. Sono tutte timbrate sul retro dalla Mondadori, il cartoncino è vecchio, spesso sono rimontate per gli Albi della Rosa, oppure con i testi a matita di Scarpa, con una grande X per indicare che quella pagina era a colori. Vi assicuro che è impossibile sbagliarsi. Presto pubblicherò un elenco delle storie sopravvissute a me note: credo di sbagliare di poco, perché me ne sono passate tantissime per le mani in questi ultimi 13 anni.
fullhouse
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 08/09/2012, 23:11

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda Luciano Gatto » 19/05/2015, 19:12

Da oltre un anno sto realizzando le tavole con la tavoletta grafica, perciò non esistono originali su carta. Se qualcuno volesse una di queste tavole e la rifacessi riversando su carta il disegno realizzato in celeste con la tavoletta grafica, ripassandolo a china con il vecchio metodo questa tavola sarebbe valida come originale o la valutereste come un duplicato?
Luciano Gatto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15/09/2012, 11:59

Re: Luciano Gatto e il rifacimento delle tavole originali

Messaggioda Luciano Gatto » 19/05/2015, 19:15

Come vedete mie tavole originali realizzate con il vecchio metodo non potranno essercene più se non con il metodo indicato sopra.
Luciano Gatto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15/09/2012, 11:59

Precedente

Torna a Disney

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron